Come visitare Roma ed il Lazio. Guide, trucchi e consigli

Giornate afose? Ecco dove prendere una grattachecca!

2.5K 0
Giornate afose? Ecco dove prendere una grattachecca!
Vota questo articolo

grattachecca_by_jody_sticca

A Roma come fuori, spesso non tutti sanno cos’è una grattachecca. Per scoprirlo consigliamo vivamente di non scomporre la parola, cercando magari di trarne una qualche etimologia (omofoba). Perché il bello della grattachecca è che non ha a che fare con nessuna delle due parole che la compongono. Ciononostante, durante le torride estati romane, tutti la vogliono! Ma dove prendere una vera grattachecca ghiacciata e deliziosa, che si distingua dalle classiche (e banali) granite?

 

 

 

Inutile negarlo: quando a Roma comincia a fare veramente caldo, ci si trova tutti quanti a sognare una grattachecca vera, di quelle fatte bene! Questa deliziosa super-granita tutta capitolina, composta di ghiaccio triturato a mano, frutta e sciroppo (sì, sembra facile a dirlsi, e invece bisogna diffidare  dalle imitazioni!) ha rinfrescato e continua a rinfrescare intere generazioni di romani, turisti e profani.

Il segreto della grattachecca, nonché la sua profonda romanità, sta proprio nella preparazione: aldilà dei gusti personali circa la frutta e gli sciroppi adoperati nella preparazione (Fragola? Menta? Frutti di bosco? Lemon-cocco? Tamarindo?) , è la consistenza del ghiaccio a fare la differenza. Il ghiaccio utilizzato per la preparazione viene infatti raschiato via da un lastrone molto poco amichevole. Appurata dunque la bontà e la storicità di questa magica super-granita, resta la questione principale:  dove prendere una vera grattachecca romana per…riprendersi dall’arsura?

Trovamercatini ha scovato (e testato!) per voi i migliori grattacheccari della città, che con le loro deliziose preparazioni rinfrancano ogni estate milioni di persone.

Ecco dove prendere una vera grattachecca a Roma:

“La Fonte d’Oro”,  Lungotevere Sanzio.

“Sora Mirella”, Lungotevere degli Anguillara

“Sora Maria”, Via Trionfale,

I chioschi “La Fonte d’oro” e la “Sora Mirella” vantano origini storiche di tutto rispetto, essendo attivi rispettivamente dal 1913 e dal 1915, mentre la “giovanotta” Sora Maria cominciò a dissetare i romani “soltanto” dal 1933!

 

 

Commenta

Your email address will not be published.

NON TE LO PERDERE!

I migliori posti dove mangiare a Roma.
Consigliato dagli amici Romani

Scopri i migliori ristoranti consigliati dai nostri amici romani e che hanno provato in prima persona 
Guarda la guida gratuita
close-link
Seguici, Clicca su mi piace


Sempre nuovi articoli su Roma, i Paesini e curiosità.
close-link