Come visitare Roma ed il Lazio. Guide, trucchi e consigli

Fori romani: visita nelle meraviglie storiche di Roma

187 0
Fori romani: visita nelle meraviglie storiche di Roma
5 (100%) 1 voti

Alcuni siti archeologici sono così pieni di un “senso di storia” come i fori romani, dove, per molti secoli, è stato deciso il destino dell’Europa. Anche se i resti sopravvissuti danno solo un piccolo accenno alla grandezza e allo splendore del foro nei tempi antichi, questa zona, con le sue colonne ancora in piedi o stese a terra, i suoi archi trionfali e i suoi resti di edifici, una volta molto importanti, sono ancora impressionanti agli occhi dei visitatori.

I fori romani sono così vasti e spesso affollati, che è difficile (spesso) capirne le varie importanze dei monumenti; ecco perché è utile seguire un tour che utilizza auricolari con una guida esperta, in modo da poter ascoltare la magnifica storia mentre scatti foto e apprezzi la grandezza di una delle attrazioni turistiche più importanti di Roma.

Fori imperiali

Fori romani

Storia dei fori romani

Da più di mille anni la potenza di Roma, la magnificenza dell’arte romana, la legge romana e la religione si trovano qui e si irradiano in tutta Europa e anche oltre. I primi edifici qui furono i templi, seguiti da edifici pubblici. Questa combinazione presto, rese l’area il centro politico della città, ovvero, il luogo di presenza dei tribunali e di incontro delle assemblee che hanno diretto gli affari della repubblica. Il commercio si unì presto alla religione e al governo, con la costruzione di sale di mercato che hanno reso i fori romani, il centro di tutte le attività pubbliche, non solo per Roma, ma per una parte sempre più grande del continente.

Alla fine del periodo imperiale, i fori romani divennero un complesso densamente costruito in cui gli edifici “moderni” dovettero vedersela con quelli antichi, rendendo oggi difficile identificare singoli edifici. Questo è ulteriormente complicato da ulteriori costruzioni di chiese e fortezze successive, costruite tra i resti antichi. Inoltre, inizialmente quest’area serviva come una cava di pietre ed una zona di pascolo di vacche fino agli scavi del XVIII e XIX secolo, in cui vennero scoperti i fori, nascosti da uno strato di sporcizia e macerie fino a 15 metri di profondità.

Nel prossimo articolo, andremo alla scoperta dei templi più meravigliosi appartenenti ai fori romani. Rimani sintonizzato!

Commenta

Your email address will not be published.

NON TE LO PERDERE!

I migliori posti dove mangiare a Roma.
Consigliato dagli amici Romani

Scopri i migliori ristoranti consigliati dai nostri amici romani e che hanno provato in prima persona 
Guarda la guida gratuita
close-link
Seguici, Clicca su mi piace


Sempre nuovi articoli su Roma, i Paesini e curiosità.
close-link